PUBBLICATO IN GAZZETTA UFFICIALE IL DECRETO APPARECCHIATURE

PUBBLICATO IN GAZZETTA UFFICIALE IL DECRETO APPARECCHIATURE

gazzetta-ufficialeDopo 21 anni di attesa, finalmente un punto di riferimento certo per gli operatori del settore estetico

Un provvedimento da emanare entro 120 giorni dall’entrata in vigore della Legge 1/90, secondo quanto previsto dall’art.10 della Legge “Disciplina dell’attività di estetista”, che avrebbe dovuto regolare l’utilizzo delle apparecchiature elettromeccaniche utilizzabili dall’estetista.

Invece per ben 21 anni la Categoria si è mossa nella completa incertezza, ha dovuto fare i conti con disomogeneità di interpretazione e di applicazione di una norma soltanto prevista e mai adottata.

Il 15 luglio 2011 finalmente si è concretizzato quanto Confartigianato, in anni di dialogo costante con le competenti Istituzioni e di presenza ai Tavoli ministeriali, ha faticosamente contribuito ad ottenere.

E’ stato infatti pubblicato in tale data, sulla G.U. serie generale n.163, il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico n. 110 del 12 maggio 2011 recante “Regolamento di attuazione dell’articolo 10, comma 1 della legge 4 gennaio 1990 n. 1, relativo agli apparecchi elettromeccanici utilizzati per l’attività di estetista.

Dal prossimo 30 luglio – data di entrata in vigore del Decreto – sarà pertanto consentito esclusivamente l’utilizzo delle apparecchiature citate nel relativo elenco (Allegato 1 al Decreto) e dovranno essere rispettate le caratteristiche tecniche e le regole di utilizzo previste nelle rispettive schede tecnico-informative (Allegato 2 al Decreto).

E’ dunque necessario che i Centri estetici procedano ad una verifica delle apparecchiature e, laddove riscontrassero parametri non compatibili con quanto previsto da dette schede tecniche, procedano tempestivamente agli opportuni interventi tecnici di adeguamento, laddove possibili.

Confartigianato Estetica è a disposizione degli estetisti propri associati per informazioni ed approfondimenti.