APPRENDISTATO SEMPLICE CONFORMA

Apprendistato Semplice prevede un’assistenza COMPLETA e GRATUITA

la Regione Abruzzo, con DGR 867 del 20 dicembre 2016 ha emanato le nuove Linee Guida per la definizione degli standard formativi in materia di Apprendistato. Sono confermate le 3 tipologie di apprendistato:

  • Di I livello, per la qualifica e il diploma professionale,
  • Di II livello, apprendistato professionalizzante,
  • Di III livello di alta formazione e ricerca.

Per quanto riguarda l’Apprendistato Professionalizzante (di II livello) è stato studiato dalla Regione Abruzzo un sistema di formazione innovativo per l’acquisizione delle competenze di base e trasversali attraverso l’istituzione di un “Catalogo Regionale dell’offerta formativa pubblica”, pubblicato sul sito internet www.abruzzolavoro.eu, che contiene l’indicazione dei moduli formativi destinati agli apprendisti, delle sedi e del calendario delle attività formative nonché degli Organismi di formazione accreditati che possono erogare tale tipo di formazione.

La formazione per l’acquisizione delle competenze di base e trasversali è obbligatoria ed è strutturata in moduli formativi della durata di un minimo di 40 ore annue fino ad un massimo di 120 in tre anni a seconda del titolo di studio posseduto dall’apprendista.

Gli oneri della formazione sono a carico della Regione Abruzzo la quale erogherà un voucher chiamato Assegno di Apprendistato che abilita il singolo apprendista a frequentare il modulo scelto tra quelli inseriti nel “Catalogo”. Tale assegno sarà liquidato dalla Regione, in nome e per conto dell’apprendista, direttamente all’Organismo di formazione a conclusione del modulo formativo.

Possono usufruire del voucher unicamente gli apprendisti assunti a partire dal 25 febbraio 2017, data di pubblicazione del Catalogo stesso.

Per gli apprendisti assunti, invece, prima di tale data e per i quali perdura ancora il contratto di apprendistato non sussiste l’obbligo di svolgere la formazione per l’acquisizione delle competenze di base e trasversale.

Ai sensi di quanto stabilito dalla normativa nazionale in materia di apprendistato, la Regione comunicherà al datore di lavoro, all’indirizzo e-mail o PEC indicati, entro 45 giorni dalla comunicazione obbligatoria dell’instaurazione del rapporto di lavoro le modalità di svolgimento dell’offerta formativa pubblica. Entro 30 giorni dalla data di ricezione di tale comunicazione gli apprendisti, unitamente ai datori di lavoro, scelgono il modulo formativo, le opzioni di frequenza e l’Organismo di formazione.

CONFORMA offre ad aziende e consulenti un’assistenza

COMPLETA E GRATUITA

nella predisposizione della modulistica, richiesta del voucher (assegno) regionale fino all’erogazione della formazione obbligatoria.

Cos’è l'Apprendistato Professionalizzante

Il Contratto di Apprendistato Professionalizzante rappresenta una delle principali fonti di ingresso agevolato dei giovani al mondo del lavoro.

È un contratto di lavoro a tempo determinato finalizzato al conseguimento di una qualificazione professionale attraverso la formazione sul lavoro intesa quale acquisizione di competenze di base, trasversali e tecnico-professionali inerenti la qualifica che si intende ottenere.

Destinatari dell’apprendistato professionalizzante e dell’offerta formativa pubblica sono:

  • I soggetti di età compresa tra i 18 anni e i 29 anni
  • I lavoratori, senza limiti di età, beneficiari di indennità di mobilità o di un trattamento di disoccupazione assunti con contratto di apprendistato professionalizzante

I vantaggi per chi assume apprendisti:

  • l’opportunità per il datore di lavoro di risparmiare sui costi del lavoro fruendo della possibilità: a) di sotto inquadrare l’apprendista fino a 2 livelli rispetto alla categoria spettante; b) di combinare il sistema della percentualizzazione della retribuzione cui l’apprendista ha diritto; c) di fruire degli incentivi contributivi e previdenziali previsti dalla legge.
  • L’esclusione degli apprendisti dal computo dei dipendenti per l’applicazione di particolari normative ed istituti quali, per esempio, le assunzioni obbligatorie ex L. 68/1999 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili).
  • La possibilità per il datore di lavoro di non inquadrare immediatamente a tempo indeterminato il lavoratore e di testarne, così, le effettive capacità professionali.

VUOI AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI?

VIENI A TROVARCI

Viale G. Bovio, 78 – 64100 Teramo (TE)
dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00

CHIAMACI

0861.222445
0861.220462

MANDACI UN MESSAGGIO CON WHATSAPP

345.5566526

OPPURE LASCIA IL TUO NOME E NUMERO DI TELEFONO TI CONTATTEREMO NOI

il tuo Nome (richiesto)

il tuo Numero di Telefono (richiesto)